| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  

Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 



Farmaci: Interazioni tra farmaci


INTERAZIONI:

Che cosa si intende per interazioni tra farmaci
Un’interazione tra farmaci si verifica quando la risposta farmacologica o clinica alla somministrazione contemporanea di due o più farmaci è diversa da quella attesa sulla base degli effetti noti dei due o più farmaci somministrati singolarmente, o più semplicemente quando gli effetti di un farmaco vengono modificati dalla presenza di un altro farmaco.

Quali sono gli effetti delle interazioni tra farmaci
Nel valutare gli effetti di una interazione, oltre alla contemporanea somministrazione di due o più farmaci è necessario considerare una serie di fattori legati:
_ ai singoli farmaci: dosi impiegate, modalità di somministrazione, proprietà farmacocinetiche e farmacodinamiche, intervallo con cui i diversi farmaci vengono somministrati, durata della terapia,
_ alle caratteristiche del paziente: età, stato di salute, presenza di polipatologie, assunzione di altre terapie non note o non segnalate dal malato al medico (per esempio assunzione di farmaci da banco, prodotti a base di erbe, etc.), compliance, predisposizione individuale,
_ al contesto in cui i farmaci sono prescritti (ambulatori, ospedali, case di riposo),
_ alla capacità del medico di riconoscere e diagnosticare una interazione tra farmaci. Gli effetti di una interazione tra farmaci possono comportare da un lato la perdita di efficacia di uno dei due farmaci oppure la comparsa di effetti collaterali in alcuni casi anche gravi.
Entrambi gli effetti possono avere conseguenze dirette sulla salute del paziente o perché può venire meno l’effetto terapeutico di un farmaco su una patologia, o perché venendo potenziato l’effetto di un farmaco aumenta il rischio di effetti collaterali.
I farmaci antitumorali presentano nella maggior parte dei casi un indice terapeutico (il rapporto tra dose necessaria per ottenere l’effetto terapeutico e la dose a cui possono manifestarsi effetti tossici) molto piccolo e, spesso, le dosi richieste per ottenere un effetto terapeutico comportano inevitabilmente anche effetti avversi su diversi organi e apparati. Questi effetti tossici possono essere potenziati o indotti dall’interazione con altri farmaci di uso comune (come, antibiotici, antimicotici, antidepressivi, antiepilettici e anticoagulanti)

Quali sono i meccanismi alla base delle interazioni
Per comprendere i meccanismi che sono responsabili delle interazioni tra farmaci è fondamentale avere ben chiaro che un farmaco, una volta che viene introdotto nel nostro organismo deve passare attraverso una serie di tappe obbligate prima di raggiungere gli organi bersaglio e i rispettivi siti d’azione.
v In particolare, un farmaco somministrato per bocca, deve essere assorbito a livello gastroenterico, passare quindi nel sangue e attraverso il sistema dei vasi portali raggiungere il fegato.
Quest’organo funziona come una grossa centrale chimica che, attraverso numerosi sistemi
enzimatici (i citocromi) provoca una serie di trasformazioni, che possono portare alla produzione di nuove molecole (i cosiddetti metaboliti). Il farmaco così modificato viene liberato nella circolazione sistemica e può raggiungere gli organi bersaglio. Una certa quota di farmaco infine viene eliminata dall’organismo o per via renale o per altre vie (biliare, fecale). Tutti questi passaggi possono essere sede di interazioni tra farmaci, più o meno gravi sul piano clinico.

Per rendere più chiari questi concetti si rimanda alla pagina delle Interazioni tra farmaci
a cura di Alessandro Nobili e Luca Pasina
Laboratorio di Valutazione della Qualità delle Cure e dei Servizi per l'Anziano
Servizio Informazione sui Farmaci nell'Anziano
Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”, Milano

Approfondimenti Interazioni tra farmaci







LINK CORRELATI

  • Eccipienti nei farmaci

  • Istruzioni per l'uso

  • Modalità di conservazione

  • Somministrazione dei farmaci

  • Posologia dei farmaci

  • Cosa è un effetto indesiderato dei farmaci

  • Interazioni tra farmaci

  • Farmaci dalla A alla Z con foglietto illustrativo (ricerca alfabetica)




  • Torna alla Home



    I siti Web del network Pagine sanitarie on line


    paginesanitarie.com
    paginesanitarietv.com/net
    informatorefarmaceutico.it/com/net
    medcamp.it
    parafarmaci.it
    caseriposo.com

    paginesanitarieonline.it
    prontuariofarmaceutico.it
    informazionefarmaceutica.it
    esan.it
    rimediomeopatici.it
    clinichecasedicura.it

    paginegiallesalute.it
    prontuariofarmaci.it
    medicitaliani.net
    prodottisanitari.it
    farmacidabanco.it


     

     

     

     

     


     

     

     

     

     

     


    Euromedia srl
    Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
    è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
    Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
    Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
    Esan Reg. N.0000957914
    E' vietata la riproduzione anche parziale.

    http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

    © Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
    All rights reserved