| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  


Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 



INFORMAZIONI ORIENTATIVE DI "AUTOMEDICAZIONE"
Ricordarsi che la consultazione del Medico è doverosa


AFTE:

Definizioni e cause
E' uno dei disturbi più frequenti e al tempo stesso fastidiosi: si chiama "afta" e riguarda soprattutto il sesso femminile (probabilmente in rapporto al profilo ormonale), con un periodismo più o meno regolare. Inizialmente si manifesta con una chiazza bianca sulla mucosa orale, nella quale si accumula rapidamente un liquido che segna la trasformazione della lesione in una vescica. Quest'ultima, avendo un rivestimento estremamente sottile e delicato, si rompe con facilità, lasciando quindi al suo posto una piccola ulcera responsabile di notevole dolore e irritazione a seguito del contatto con alimenti e saliva e dello sfregamento della lingua. Si ritiene che un deficit vitaminico anche solamente momentaneo sia il determinante principale delle afte - spesso ricorrenti - nei bambini, durante i periodi di rapida crescita, e negli anziani, soprattutto se non godono di buona salute o se per diverse ragioni, tra cui le difficoltà nella masticazione, evitano gran parte dei cibi solidi.




Manifestazioni
Le zone maggiormente interessate sono le labbra e la superficie interna delle guance ma anche la lingua, le gengive e il palato, ma i reali motivi che determinano la comparsa delle afte non sono del tutto conosciuti. Si sa, ad esempio, che esse sono favorite da condizioni di stress fisico o psichico, dal periodo mestruale e da una scarsa igiene orale e che spesso si associano a sintomi o malattie dell'apparato digerente. Un'altra ipotesi sulla loro origine, che trova spesso conferma, è correlata a una carenza di vitamine, soprattutto se l'alimentazione è molto ristretta o se la capacità di assorbire dell'intestino è momentaneamente compromessa, come succede nel corso di un'enterite. Talvolta il soggetto può non accorgersi della presenza di un'afta, e magari ne viene avvertito dal proprio dentista, in occasione di una visita di controllo o di una seduta curativa, ma nella maggior parte dei casi l'autodiagnosi non è difficile, a causa dell'irritazione o del dolore. Il problema in sé non comporta conseguenze particolari, ma il consulto del medico è consigliabile qualora vi fossero numerose afte (indicativamente più di 2-3) o se esse si manifestassero troppo spesso. Purtroppo, non conoscendo le vere cause del fenomeno, non vi sono rimedi preventivi, al di là del mantenimento di un'adeguata igiene orale e dell'adozione di un'alimentazione il più possibile variata e completa. A questo riguardo bisogna tuttavia precisare che non è assolutamente vero che gli alcolici e le spezie svolgono un'azione disinfettante sulle afte: semmai fanno accentuare il dolore, analogamente a quegli alimenti di per sé acidi, come gli agrumi e lo yogurt.

Provvedimenti
La risoluzione delle afte è per lo più spontanea: nell'arco di circa 10 giorni esse vanno incontro a un processo di cicatrizzazione, ma il loro vero disturbo consiste nell'irritazione che consegue all'erosione prima e all'ulcera poi. Quest'ultima, infatti, da un lato induce il paziente a modificare l'alimentazione e dall'altro influenza il suo umore e perfino le sue abitudini di vita. La cura è locale e prevede una "pulizia" della sede, attraverso l'asportazione indiretta di eventuali residui di cellule morte o desquamate, che costituiscono un ottimo terreno di coltura per i batteri, che abbondano nel cavo orale.


Nota: La redazione di Pagine sanitarie rammenta che le informazioni proposte hanno carattere nettamente divultativo ed orientativo e non possono, in alcun modo, sostituire la consulenza medica.



Link correlati:

 Aerofagia    Artralgia    Artrite    Cefalea (Mal di testa)    Dermatite    Diarrea    Digestione lenta    Disturbi del sonno

 Dolori mestruali e premestruali    Eczema    Eritema solare    Febbre    Ferite superficiali    Influenza    Insonnia

 Ipertensione (Pressione arteriosa)    Lacrimazione intensa    Mal di denti    Mal di schiena    Meteorismo    Nausea e vomito

 Orticaria    Otalgia (Mal d'orecchio)    Prurito    Punture d´insetti    Raffreddore    Scottature solari    Stipsi    Tosse    Vomito
  


GUIDE UTILI

Farmaci: Istruzioni per l'uso, Modalità, Conservazione

Ticket Sanitari Regionali e/o Forme di Delisting

Principi Attivi in ordine alfabetico

Note Cuf sulla Prescrizione dei Farmaci Classe A per Patologia

Analisi di laboratorio e loro significato

Pronto soccorso: Consigli utili

Glossario dei Termini Medici e Biomedici ricorrenti

Legenda dei termini medici


Torna all'indice di automedicazione                             


  HOME   CHI SIAMO   SITE MAP   FAQ   WEB TV   CONTATTI  PUBBLICITA' 



I siti Web del network Pagine sanitarie on line


paginesanitarie.com
paginesanitarietv.com/net
informatorefarmaceutico.it/com/net
medcamp.it
parafarmaci.it
caseriposo.com

paginesanitarieonline.it
prontuariofarmaceutico.it
informazionefarmaceutica.it
esan.it
rimediomeopatici.it
clinichecasedicura.it

paginegiallesalute.it
prontuariofarmaci.it
medicitaliani.net
prodottisanitari.it
farmacidabanco.it


 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved