| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  


Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 



INFORMAZIONI ORIENTATIVE DI "AUTOMEDICAZIONE"
Ricordarsi che la consultazione del Medico è doverosa


INFLUENZA:

Definizioni, cause ed epidemiologia
Sono milioni le persone colpite ogni anno dall' influenza, che provoca vere e proprie epidemie, con inizio classicamente nel mese di dicembre e "ondate" successive fino a marzo-aprile. Ogni 20-25 anni circa, in particolare, l'influenza da luogo a una "pandemia" (cioè un interessamento complessivo di circa il 50% della popolazione mondiale). E' importante riconoscere subito e curare l'influenza nel modo giusto, perché, pur non essendo una malattia grave, se trascurata, potrebbe diventarla (v. possibili complicanze).
I virus influenzali sono una grande famiglia di virus all'interno dei quali di anno in anno si selezionano spontaneamente alcuni ceppi, identificati da un apposito comitato di esperti, che si riunisce nel mese di febbraio, ai fini della successiva produzione del vaccino. Per questa ragione la prevenzione dev'essere ripetuta in occasione di ogni stagione epidemica.




Manifestazioni
L'incubazione dura 1-3 giorni, trascorsa la quale compaiono:
  • un brusco innalzamento della febbre, oltre i 38°C, che permane per circa 3 giorni, accompagnata da brividi, sudorazione intensa e forti mal di testa
  • dolori muscolari, malessere diffuso, stanchezza e mancanza di appetito
  • disturbi respiratori, con raffreddore, tosse stizzosa e secca, mal di gola, difficoltà alla deglutizione, lacrimazione con fastidio alla luce (fotofobia) e abbassamento della voce.

    Provvedimenti e possibilità di prevenzione
    A prescindere dagli antivirali, che devono essere prescritti dal medico, la cura dell'influenza è prevalentemente sintomatica e si basa su tre cardini:
  • il controllo della febbre mediante antipiretici, tra i quali nei bambini è preferibile il paracetamolo. Obbligatorio, naturalmente, è il riposo a letto;
  • il mantenimento di un adeguato livello di idratazione: i soggetti con febbre più elevata possono infatti vomitare facilmente e alimentarsi poco;
  • l'umidificazione dell'ambiente mediante gli opportuni apparecchi: spesso le abitazioni sono surriscaldate e l'aria secca irrita le mucose e impedisce una normale detersione delle secrezioni. In alcuni casi, inoltre, potrebbe essere opportuna la somministrazione di fluidificanti, espettoranti o sedativi della tosse in rapporto all'entità e alle caratteristiche di tale disturbo.
    L'influenza si autolimita, e cioè tende a risolversi spontaneamente in 3-5 giorni. Qualora i sintomi non dovessero mostrare cenni di miglioramento o scomparsa in questo periodo di tempo è necessario rivedere la diagnosi, come pure si impone cautela se il soggetto è affetto da altre malattie quali immunodeficienze, diabete, cardiopatie e così via. Un discorso a parte merita l'impiego degli antibiotici, che nell'influenza non solo è inutile, trattandosi di una malattia virale, ma anche controproducente: gli antibiotici, infatti, non prevengono le complicanze e, se utilizzati scorrettamente, possono favorire la selezione naturale di batteri ad essi resistenti, perdendo quindi la propria efficacia. Per quanto riguarda la prevenzione, la vaccinazione è indicata a tutti e in modo particolare alle categorie a rischio (soggetti con più di 64 anni, individui con malattie croniche debilitanti, bambini reumatici, personale sanitario). Comporta nei bambini due dosi di vaccino a distanza di almeno 4 settimane mentre n egli adulti una dose unica, da ottobre a fine novembre.

    Possibili complicanze
    Nell'individuo sano l'influenza non è in genere pericolosa. Lo può diventare invece nei soggetti anziani affetti da malattie croniche (cardiopatie, diabete, immunodeficienze), nei quali possono manifestarsi complicanze anche gravi, quali polmonite, miocardite e pericardite ed encefalite. Questi soggetti, oltre a essere i migliori candidati per la vaccinazione, come già sottolineato, meritano un'assistenza particolarmente accurata.


    Nota: La redazione di Pagine sanitarie rammenta che le informazioni proposte hanno carattere nettamente divultativo ed orientativo e non possono, in alcun modo, sostituire la consulenza medica.



  • Link correlati:

     Aerofagia    Afte    Artralgia    Artrite    Cefalea (Mal di testa)    Dermatite    Diarrea    Digestione lenta    Disturbi del sonno

     Dolori mestruali e premestruali    Eczema    Eritema solare    Febbre    Ferite superficiali    Insonnia

     Ipertensione (Pressione arteriosa)    Lacrimazione intensa    Mal di denti    Mal di schiena    Meteorismo    Nausea e vomito

     Orticaria    Otalgia (Mal d'orecchio)    Prurito    Punture d´insetti    Raffreddore    Scottature solari    Stipsi    Tosse    Vomito
      


    GUIDE UTILI

    Farmaci: Istruzioni per l'uso, Modalità, Conservazione

    Ticket Sanitari Regionali e/o Forme di Delisting

    Principi Attivi in ordine alfabetico

    Note Cuf sulla Prescrizione dei Farmaci Classe A per Patologia

    Analisi di laboratorio e loro significato

    Pronto soccorso: Consigli utili

    Glossario dei Termini Medici e Biomedici ricorrenti

    Legenda dei termini medici


    Torna all'indice di automedicazione                             


      HOME   CHI SIAMO   SITE MAP   FAQ   WEB TV   CONTATTI  PUBBLICITA' 



    I siti Web del network Pagine sanitarie on line


    paginesanitarie.com
    paginesanitarietv.com/net
    informatorefarmaceutico.it/com/net
    medcamp.it
    parafarmaci.it
    caseriposo.com

    paginesanitarieonline.it
    prontuariofarmaceutico.it
    informazionefarmaceutica.it
    esan.it
    rimediomeopatici.it
    clinichecasedicura.it

    paginegiallesalute.it
    prontuariofarmaci.it
    medicitaliani.net
    prodottisanitari.it
    farmacidabanco.it


     

     

     

     

     


     

     

     

     

     

     


    Euromedia srl
    Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
    è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
    Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
    Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
    Esan Reg. N.0000957914
    E' vietata la riproduzione anche parziale.

    http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

    © Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
    All rights reserved