| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  

     Google+  

NUOVE INIZIATIVE AL PARLAMENTO UE SUGLI ANTIDEPRESSIVI PER MINORI A BASE DI PAROXETINA, CHE SONO PERICOLOSI E STIMOLANO IL SUICIDIO
Giù le mani dai bambini Reazioni politiche a Bruxelles alla notizia del British Medical Journal: l'EFDD chiede il ritiro dal commercio, e scrive una lettera aperta alla Commissione Europea e al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Silenzio del produttore.
Poma , Giù le Mani dai Bambini: "Le ragioni del business sono più forti"
Gli antidepressivi per bambini e adolescenti a base di Paroxetina sono pericolosi, stimolano tendenze suicide e non sono efficaci. Lo sostiene una ricerca scientifica pubblicata sul British Medical Journal, tra le più autorevoli riviste mediche al mondo.
Per chiedere che gli organi competenti italiani ed europei intervengano immediatamente con misure urgenti atte a vietare il commercio del farmaco, il coordinatore del Gruppo Parlamentare Efdd- M5S nella Commissione Ambiente e Sanità del Parlamento Europeo, Dott. Piernicola Pedicini, ha inviato una lettera al Ministro della Salute italiano Beatrice Lorenzin e ha presentato un'interrogazione urgente alla Commissione europea.
Al Ministro Lorenzin è stato chiesto il ritiro dal mercato italiano dei farmaci a base di Paroxetina; alla Commissione Europea è stato chiesto di attivare una procedura di deferimento all'Agenzia Europea del Framaco (EMA) per una nuova valutazione dei prodotti medicinali a base di Paroxetina (Direttiva 2001/83/Ce) e di aprire un'indagine finalizzata ad accertare se la multinazionale farmaceutica GlaxoSmithKline (GSK), che commercializza tutt'ora l'antidepressivo e che - pur interpellata - si è trincerata dietro un ostinato silenzio, non abbia violato le norme antitrust dell'UE accordando un vantaggio sleale al proprio prodotto.
La prescrizione a bambini e adolescenti del potente antidepressivo a base di Paroxetina, era stata giustificata finora dai risultati di uno studio scientifico pubblicato nel 2001 a firma di 22 ricercatori e finanziato dalla GSK. Ci sono voluti 14 anni, e la tenacia di validi ricercatori, per ribaltare i risultati e arrivare a queste tragiche e gravissime conclusioni.
"La nuova ricerca pubblicata su British Medical Journal - afferma Pedicini - non lascia spazio a dubbi: la Paroxetina è 'inefficace e pericolosa'. Questo è un vero e proprio atto criminale che non si fa scrupoli neanche davanti la salute dei nostri bambini e dei nostri ragazzi".
"Stupisce il silenzio quasi assoluto sia degli organismi sanitari di controllo, che della Magistratura, che delle società scientifiche: nessuna chiara presa di posizione, nessuna iniziativa, nessun comunicato stampa. I bambini e gli adolescenti vengono danneggiati da questi prodotti, che continuano ad essere somministrati in modalità off label anche in Italia: le ragioni del business, sulla pelle dei minori, evidentemente sono più forti"


Archivio comunicati stampa



HOME






           


    Analisi di laboratorio:
       significato

    Glossario medico


    Automedicazione


    Consigli di pronto
        soccorso


    Obiettivo Salute


    Alimentazione e salute


    Global Farmaceutica


    Archives info


  TAGS:  Farmaci Parafarmaci Rimedi omeopatici Prodotti veterinari Studi medici
   Aziende produttrici Aziende rivenditrici Farmacie italiane Presidi sanitari
   Servizi ed Operatori sanitari Consultori familiari Ircc pubblici e privati Ospedali
   Centri trapianto organi


 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Pagine sanitarie on line - Il Network della Salute

I siti Web integrati nel circuito Healthcare del Network

paginesanitarie.com/eu
paginesanitarietv.com/net
informatorefarmaceutico.it/com/net
medcamp.it
parafarmaci.it
caseriposo.com

paginesanitarieonline.it/com
prontuariofarmaceutico.it
informazionefarmaceutica.it
esan.it
rimediomeopatici.it
clinichecasedicura.it

paginegiallesalute.it
prontuariofarmaci.it
medicitaliani.net
prodottisanitari.it
farmacidabanco.it

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved