Home   Azienda   Site map   Info archivi   Web TV   Contatti   Pubblicità 
Obiettivo Salute
Le informazioni al servizio della continuità assistenziale
Coordinamento del Prof. Giorgio De Simone

  »  Home

  »  Finalità
       del Progetto


  »  Coordinamento

  »  Archivio:
         Articoli
         Documentazione
         pubblicata



  »  Contatti


Il cervello: la prossima rivoluzione


Il 23 aprile a Roma i maggiori esperti mondiali per il meeting «BrainForum, nell'ambito dei festeggiamenti per il compleanno di Rita Levi Montalcini

ROMA - Svelare il segreto del cervello. Comprenderne i meccanismi fino a risalire all’origine, e alla cura, delle malattie neurodegenerative che costituiscono già la sfida del presente e del futuro. Un traguardo lontano, difficile da raggiungere, e proprio per questo appassionante. Il 23 aprile a Roma si riuniscono alcuni dei maggiori esperti mondiali per fare il punto della situazione e confrontare i risultati delle ricerche dei rispettivi gruppi di studio. Perché una cosa è certa. È indispensabile un gioco di squadra fra scienziati, se si vuole arrivare da qualche parte. «Lo studio del cervello è la sfida più importante che l’uomo abbia mai affrontato. Il motto socratico del nostro tempo dovrebbe essere: conoscilo», afferma Rita Levi Montalcini che compie 101 anni. Il Premio Nobel è la padrona di casa del BrainForum 2010 oragnizzato dall’Istituto Ebri, dal titolo significativo: «The brain revolution».




RIVOLUZIONE - «È in atto una vera e propria rivoluzione che sarà probabilmente più importante di quella industriale e informatica», non ha dubbi il professor Idan Segev, membro del Comitato Scientifico del BrainForum, uno dei fondatori dellIcnc (Interdiscioplinary Center For Neuronal Comutation) all’Università ebraica di Gerusalemme. La società deve dunque prepararsi a questo cambiamento epocale perché le nuove conoscenze «modificheranno in modo radicale il modo in cui vivremo». Pensiamo ad esempio ad una delle funzioni più preziose nel nostro organo. La memoria. Riflettiamo su che cosa significherebbe poterla governare ed evitare, innanzitutto, che si deteriori con l’invecchiamento.

BRAINFORUM - A Roma presso il Tempio di Adriano si parlerà di scoperte che riguardano la vita e il benessere di tutti noi. Una delle sessioni del mattino dell'incontro del 23 aprile sarà dedicata all’Ngf, il Nerve Growth Factor che è valso alla Montalcini il premio Nobel. Ideatrice dell’evento, Viviana Kasam, presidente di BrainCircleItalia, l’associazione che promuove la ricerca e la conoscenza del cervello. La Camera di Commercio di Roma, presieduta da Andrea Mondello, ha messo a disposizione le risorse e la sua struttura organizzativa mentre il programma scientifico è stato coordinato da Pietro Calissano, uno dei fondatori dell’Ebri, l’European Brain Research Institute, e da Segev. Il pubblico potrà seguire il convegno in streaming sul sito www.brainforum.it e intervenire attivamente. Uno degli obiettivi infatti è mettere a disposizione di tutti le nuove conoscenze e farle uscire dalla cerchia degli addetti ai lavori.

Margherita De Bac
corriere.it

 Condividi