Home   Azienda   Site map   Info archivi   Web TV   Contatti   Pubblicità 
Obiettivo Salute
Le informazioni al servizio della continuità assistenziale
Coordinamento del Prof. Giorgio De Simone

  »  Home

  »  Finalità
       del Progetto


  »  Coordinamento

  »  Archivio:
         Articoli
         Documentazione
         pubblicata



  »  Contatti


Aneurismi cerebrali trattati in modo
mini invasivo


Il Centro di Radiologia Vascolare ed Interventistica dell'ospedale civile di Pescara, diretto da Andrea Toppetti, fra le poche strutture in Italia ad utilizzare, per il trattamento degli aneurismi cerebrali, una particolare tecnica mini-invasiva denominata ''Embolizzazione''.
La tecnica, che evita al paziente tutte le conseguenze di una operazione chirurgica, e' stata applicata per la prima volta, nei giorni scorsi, su due donne, una 48enne ed un'anziana di 81 anni.





In entrambi i casi, l'intervento, eseguito dall'equipe formata da Toppetti e dal suo aiuto Nicola Limbucci, e' perfettamente riuscito. La donna di 48 anni e' gia' in fase di completa ripresa. La tecnica consiste nell'inserimento di un particolare sondino a livello dell'inguine nell'arteria femorale. Il sondino viene poi fatto salire sino a raggiungere l'arteria cerebrale interessata dall'aneurisma, una volta entrato nell'aneurisma, viene chiuso attraverso dei piccoli punti o microspirali metalliche, bloccando, quindi, il sanguinamento. L'intervento viene effettuato in anestesia generale e non comporta dolore per il paziente.
Attraverso l'utilizzo di questa nuova tecnica, il centro di Radiologia Vascolare ed Interventistica si pone ora su un piano di eccellenza nazionale.

(ANSA)

 Condividi