Home   Azienda   Site map   Info archivi   Web TV   Contatti   Pubblicità 
Obiettivo Salute
Le informazioni al servizio della continuità assistenziale
Coordinamento del Prof. Giorgio De Simone

  »  Home

  »  Finalità
       del Progetto


  »  Coordinamento

  »  Archivio:
         Articoli
         Documentazione
         pubblicata



  »  Contatti


CUORE: A RISCHIO INFARTO CHI LAVORA PIU' DI 11 ORE AL GIORNO



Londra - Il troppo lavoro fa male al cuore: secondo uno studio dell'University College di Londra pubblicato dagli Annals of Internal Medicine fare turni di 11 ore al giorno invece che le otto usuali aumenta il rischio di infarto del 67 per cento.






La ricerca ha monitorato piu' di 7mila dipendenti pubblici britannici per 11 anni, periodo in cui si sono verificati 192 attacchi cardiaci. Incrociando i dati clinici con le ore lavorate i ricercatori hanno notato che il rischio era maggiore del 67 per cento in coloro che lavoravano 11 ore, che mostravano anche una pressione sanguigna piu' alta degli altri.






"Questo ci indica che i medici di base dovrebbero chiedere ai loro assistiti anche quante ore lavorano -ha spiegato Mika Kivimaki, uno degli autori- sarebbe una pratica semplice e utile, che solo in Gran Bretagna potrebbe far individuare 6mila persone a rischio in piu' all'anno. E' anche un monito per chi lavora troppo, soprattutto se ha altri fattori di rischio cardiovascolare" .

AGI Sanità



 Condividi