Home   Azienda   Site map   Info archivi   Web TV   Contatti   Pubblicità 
Obiettivo Salute
Le informazioni al servizio della continuità assistenziale
Coordinamento del Prof. Giorgio De Simone

  »  Home

  »  Finalità
       del Progetto


  »  Coordinamento

  »  Archivio:
         Articoli
         Documentazione
         pubblicata



  »  Contatti


OBESITA' IN GRAVIDANZA METTE A RISCHIO VITA BEBE'

ROMA - Meglio dimagrire prima di pensare a un bebe', infatti l'obesita' nella gestante aumenta il rischio di mortalita' fetale e infantile fino quasi a raddoppiarlo. Lo dimostra un vasto studio senza precedenti pubblicato sulla rivista Human Reproduction dall'equipe di Ruth Bell della Newcastle University in Gran Bretagna, che ha considerato in tutto l'esito di 40.932 gravidanze (non gemellari) nell'arco di due anni.






E' importante che la donna arrivi con un peso non eccessivo al momento del concepimento, ma se questo non avviene la donna in sovrappeso dovra' mangiare in modo equilibrato e corretto in gravidanza senza pensare di dimagrire proprio durante la gestazione. Gli esperti hanno stimato che si contano quasi otto decessi fetali e infantili in piu' per 1000 nati vivi tra le donne obese rispetto a quelle di peso normale.






Il totale assoluto dei decessi fetali e infantili per le donne obese e' 16 per 1000 nati vivi (1,6%) contro nove per 1000 (0,9%) per le donne di peso normale. Non e' ancora chiaro in che modo l'obesita' della gestante condizioni l'esito della gravidanza, sicuramente le donne obese hanno un rischio piu' alto di soffrire di ipertensione in gravidanza e di diabete, due noti fattori di rischio per il feto e il bebe'.

Ansa Salute


 Condividi