| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  


Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 



INFORMAZIONI ORIENTATIVE E CONSIGLI UTILI DI PRONTO SOCCORSO
Nei casi più gravi è necessario ricorrere al Pronto Soccorso Ospedaliero


FERITE:

Definizione
Con ferita si intende un’interruzione a tutto spessore della continuità della cute che può interessare anche i piani sottocutanei e profondi. Le ferite possono essere da punta, da taglio, lacerocontuse o abrasioni.





Sintomi
Il pericolo maggiore è costituito dalle infezioni, conseguenza dell’inquinamento da parte di germi presenti sulla superficie cutanea o sull’oggetto che ha provocato la ferita.
I sintomi tipici di una ferita infetta sono:
  • Arrossamento e gonfiore dei bordi della ferita e della zona circostante.
  • Dolore di tipo battente.
  • Febbre e formazione di pus.

    Cosa fare
    Per medicare delle ferite semplici occorre seguire i seguenti punti:
  • Lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone prima di procedere con la medicazione.
  • Per evitare la propagazione di germi è necessario innanzitutto sciacquare subito la parte interessata sotto acqua corrente, al fine di rimuovere eventuali detriti o corpi estranei. Una corretta detersione costituisce la migliore strategia di prevenzione nei confronti di possibili infezioni locali e soprattutto consente di evitare, almeno temporaneamente, l'impiego di preparati antibiotici. Questi vanno impiegati nei casi più complessi (difficoltà di cicatrizzazione, formazione di pus, modificazioni dell'aspetto della ferita e così via), da sottoporre alla valutazione del medico.
  • Occorre particolare cautela qualora possano essere penetrate nella cute particelle estranee, che è opportuno rimuovere con attenzione.
  • Applicare un disinfettante, quale per esempio acqua ossigenata, lasciando possibilmente asciugare la ferita all'aria.
  • Ricoprire la ferita ponendo a diretto contatto con essa una o più garze sterili. Porre del cotone idrofilo al di sopra di esse. Fissare la medicazione con una fascia di tela o rete elastica oppure con dei cerotti. In caso di tagli non particolarmente profondi, si possono applicare cerotti appositi utilizzabili in sostituzione dei punti chirurgici e/o una speciale colla che riattacca i due lembi. Solo un medico o un infermiere competente può stabilire se è possibile evitare la sutura tradizionale. Bisogna sempre considerar infatti l’orientamento del taglio rispetto alle linee di tensione della cute e l’esito estetico ottenibile con le diverse metodiche di medicazione.
  • Se la ferita sanguina abbondantemente, è necessario applicare un bendaggio compressivo. Soprattutto in caso di lesioni agli arti, è di fondamentale importanza sollevare la parte interessata ad un livello superiore rispetto a quello del cuore, in modo da facilitare l’arresto dell’emorragia.
    Il medico deve essere consultato qualora il taglio procuri un'emorragia rilevante, a seguito per esempio della lesione di un vaso sanguigno, oppure se esso è stato causato da un oggetto potenzialmente contaminato da polvere di strada o rimasto a contatto con il terreno. In questo caso, infatti, è opportuno verificare il proprio stato di regolarità nei confronti della vaccinazione antitetanica e, se ritenuto necessario, ripristinare la copertura vaccinale.

    Cosa non fare
  • Non usare alcol o disinfettanti colorati. La tintura di iodio va eventualmente applicata intorno alla ferita ma mai direttamente su questa.
  • Non sottovalutare mai le ferite da taglio discretamente profonde a livello di mani e/o polsi. In caso di lesione tendinea, non tempestivamente suturata, si possono avere infatti conseguenze funzionali importanti.


    Nota: La redazione di Pagine sanitarie rammenta che le informazioni proposte hanno carattere nettamente divultativo ed orientativo e non possono, in alcun modo, sostituire la consulenza medica.



  • Link correlati:

     Anafilassi    Annegamento    Asfissia    Cadute    Chinetosi (Mal d'auto, Mal di mare)    Colpo di frusta    Colpo di sole, colpo di calore

     Congelamento    Contatto da medusa    Corpi estranei    Distorsione articolare    Dolore addominale acuto    Dolore lombare acuto

     Dolore toracico acuto    Edema della glottide    Epiglottidite acuta    Epilessia    Eritema solare    Folgorazione    Fratture

     Inalazione di fumi o gas    Incidente d'auto    Ingestione accidentale    Intossicazione alimentare    Morsicatura di cane

     Morso di vipera    Puntura di pesci    Puntura d'insetti    Shock    Soffocamento    Svenimento    Tachicardia    Trauma cranico

     Trauma oculare    Ustioni in ambiente domestico




    GUIDE UTILI

    Farmaci: Istruzioni per l'uso, Modalità, Conservazione

    Ticket Sanitari Regionali e/o Forme di Delisting

    Principi Attivi in ordine alfabetico

    Note Cuf sulla Prescrizione dei Farmaci Classe A per Patologia

    Analisi di laboratorio e loro significato

    Automedicazione: Informazioni orientative

    Glossario dei Termini Medici e Biomedici ricorrenti

    Legenda dei termini medici

    Torna all'indice di "Consigli di Pronto Soccorso"



      HOME   CHI SIAMO   SITE MAP   FAQ   WEB TV   CONTATTI  PUBBLICITA' 



    I siti Web del network Pagine sanitarie on line


    paginesanitarie.com
    paginesanitarietv.com/net
    informatorefarmaceutico.it/com/net
    medcamp.it
    parafarmaci.it
    caseriposo.com

    paginesanitarieonline.it
    prontuariofarmaceutico.it
    informazionefarmaceutica.it
    esan.it
    rimediomeopatici.it
    clinichecasedicura.it

    paginegiallesalute.it
    prontuariofarmaci.it
    medicitaliani.net
    prodottisanitari.it
    farmacidabanco.it


     

     

     

     

     


     

     

     

     

     

     


    Euromedia srl
    Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
    è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
    Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
    Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
    Esan Reg. N.0000957914
    E' vietata la riproduzione anche parziale.

    http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

    © Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
    All rights reserved