| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  


Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 



INFORMAZIONI ORIENTATIVE E CONSIGLI UTILI DI PRONTO SOCCORSO
Nei casi più gravi è necessario ricorrere al Pronto Soccorso Ospedaliero


USTIONI IN AMBIENTE DOMESTICO:

Definizione
L’ustione è una lesione provocata dall’azione del calore su una superficie più o meno estesa del corpo. Il danno ai tessuti è proporzionale alla temperatura e alla durata dell’esposizione. La gravità delle ustioni è tanto maggiore quanto più è profondo lo spessore di tessuto danneggiato e quanto più è vasta la superficie corporea interessata. Le ustioni sono classificate in gradi e ogni grado esprime, in misura crescente, il danno locale a carico dei tessuti.

Grado dell’ustione:                                    Caratteristiche:

1° grado (u. epidermiche)                  Si manifestano con eritema e modesta tumefazione della zona ustionata che diventa sede di dolore urente.

2° grado (u. dermiche)                      Si ha formazione di bolle o vesciche.

3° grado (u. sottodermiche)              Manifestazione di fenomeni necrotici che, oltre a interessare tutto lo spessore della cute, possono estendersi anche ai tessuti sottostanti.

4° grado                                           I tessuti interessati risultano carbonizzati.
Le ustioni di primo grado (cioè superficiali) sono le sole che si possono curare anche senza l'intervento del medico, purchè non superino per estensione il 15% della superficie corporea nell'adulto (10% in un bambino): in questi casi occorre il ricovero immediato per l'osservazione e il trattamento.





Sintomi
Nelle ustioni di 1° grado si ha:
  • Zona lesa calda, arrossata e umida.
  • Dolore intenso che si riacutizza ad ogni contatto.

    Cosa fare
  • Porre immediatamente la parte interessata sotto acqua corrente.
  • Applicare sulla parte una crema antinfiammatoria che permette di lenire il dolore e tenere sotto controllo l’evoluzione.
  • Le ustioni di I grado non richiedono di solito l'intervento del medico, tranne nel caso in cui, per la loro grande estensione, le condizioni generali del paziente siano compromesse. E' tuttavia consigliabile che un ustionato si rivolga al medico, perché è necessario praticare la profilassi antitetanica e, in qualche caso, anche una terapia con antibiotici.

    Cosa non fare
  • E’ invece sconsigliata l’applicazione di olio o altre sostanze che potrebbero ostacolare il raffreddamento della lesione.


    Nota: La redazione di Pagine sanitarie rammenta che le informazioni proposte hanno carattere nettamente divultativo ed orientativo e non possono, in alcun modo, sostituire la consulenza medica.



  • Link correlati:

     Anafilassi    Annegamento    Asfissia    Cadute    Chinetosi (Mal d'auto, Mal di mare)    Colpo di frusta    Colpo di sole, colpo di calore

     Congelamento    Contatto da medusa    Corpi estranei    Distorsione articolare    Dolore addominale acuto    Dolore lombare acuto

     Dolore toracico acuto    Edema della glottide    Epiglottidite acuta    Epilessia    Eritema solare    Ferite    Folgorazione    Fratture

     Inalazione di fumi o gas    Incidente d'auto    Ingestione accidentale    Intossicazione alimentare    Morsicatura di cane

     Morso di vipera    Puntura di pesci    Puntura d'insetti    Shock    Soffocamento    Svenimento    Tachicardia    Trauma cranico

     Trauma oculare  


    GUIDE UTILI

    Farmaci: Istruzioni per l'uso, Modalità, Conservazione

    Ticket Sanitari Regionali e/o Forme di Delisting

    Principi Attivi in ordine alfabetico

    Note Cuf sulla Prescrizione dei Farmaci Classe A per Patologia

    Analisi di laboratorio e loro significato

    Automedicazione: Informazioni orientative

    Glossario dei Termini Medici e Biomedici ricorrenti

    Legenda dei termini medici

    Torna all'indice di "Consigli di Pronto Soccorso"



      HOME   CHI SIAMO   SITE MAP   FAQ   WEB TV   CONTATTI  PUBBLICITA' 



    I siti Web del network Pagine sanitarie on line


    paginesanitarie.com
    paginesanitarietv.com/net
    informatorefarmaceutico.it/com/net
    medcamp.it
    parafarmaci.it
    caseriposo.com

    paginesanitarieonline.it
    prontuariofarmaceutico.it
    informazionefarmaceutica.it
    esan.it
    rimediomeopatici.it
    clinichecasedicura.it

    paginegiallesalute.it
    prontuariofarmaci.it
    medicitaliani.net
    prodottisanitari.it
    farmacidabanco.it


     

     

     

     

     


     

     

     

     

     

     


    Euromedia srl
    Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
    è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
    Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
    Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
    Esan Reg. N.0000957914
    E' vietata la riproduzione anche parziale.

    http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

    © Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
    All rights reserved