| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  



Seguici su        Google+  
 
Foglietti illustrativi Monografie veterinari


A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R  

S    T     U    V     W    X     Y    Z

ECOMECTIN 1 INIEZ. FL 500ML

  Foglietto illustrativo di ECOMECTIN 1 INIEZ. FL 500ML


DENOMINAZIONE:
ECOMECTIN INIEZIONE 1%.



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
L'ivermectina e' una miscela di due composti parzialmente modificati dell'abamectina che appartengonoalla classe delle avermectine, che a loro volta fanno parte del gruppo dei lattoni macrociclici degli endectocidi.L'abamectina e' un metabolita di due prodotti della fermentazionedell'organismo del terreno Streptomycesavermitilis. L'ivermectina e'un derivato dei lattoni macrociclici che agisce inibendo gli impulsi nervosi. Essa si lega selettivamente e con elevata affinita' ai canaliionici del cloro presenti nelle cellule nervose e muscolari degli invertebrati. Cio' provoca un aumento della permeabilita' della membrana cellulare agli ioni cloro con iperpolarizzazione della cellula nervosao muscolare e con conseguente paralisi e morte dei parassiti. I compostidi tale classe possono anche interagire con altri canali del cloro,come quelli controllati dal neurotrasmettitoreacido gamma amino butirrico (GABA). Il margine di sicurezza per i composti di questa classe e'attribuibile al fatto che i mammiferi non possiedono canali del cloro-glutammato-dipendenti. I lattoni macrociclici hanno una bassa affinita' per gli altri canali del cloro presenti nei mammiferi e non attraversano rapidamente la barriera emato-encefalica.



PRINCIPI ATTIVI:
Soluzione non acquosa limpida, incolore, leggermente viscosa, sterilecontenente 1,0% p/v di Ivermectina e1,0% p/v di alcol benzilico.



ECCIPIENTI:
Alcol benzilico 10,0 mg.



INDICAZIONI:
BOVINI: Per il trattamento ed il controllo dei nematodi gastrointestinali, dei nematodi polmonari, dei nematodi oculari, dell'ipodermosi, degli acari della rogna e dei pidocchi pungitori (come indicato di seguito) dei bovini da carne e da latte non in lattazione. Controlla efficacemente i seguenti parassiti dei bovini: Nematodi gastrointestinali(adulti e larve al quarto stadio): Ostertagia ostertagi, Ostertagia lyrata, Haemonchus placei, Trichostrongylus colubriformis, Cooperia oncophora (adulti) , Cooperia puntata (adulti) , Cooperia pectinata (adulti) , Bunostomum phlebotomum, Oesophagostomum radiatum. Nematodi polmonari (adulti e larve al quarto stadio): Dictyocaulus viviparus. Nematodi oculari (adulti): Thelazia spp. Ipoderma (stadi parassitici): Hypoderma bovis e H. lineatum. Acari della rogna : Psoroptes bovis, Sarcoptes scabiei var. bovis. Pidocchi succhiatori: Linognathus vituli, Haematopinus eurysternus, e Solenopotes capillatus. Puo' anche essere usatoquale coadiuvante per il controllo dell'acaro della rogna Chorioptes bovis, ma e' possibile che non si ottenga l'eliminazione completa. Quando i bovini sono immessi in pascoli contaminati con larve di nematodi bovini, il trattamento con ECOMECTIN 1% INIEZIONE al dosaggio raccomandato controlla la re-infezione provocata da Haemonchus placei, Cooperia oncophora, Coo- peria pectinata e Trichostrongylus axei fino a 7giorni dopo il trattamento, da Ostertagia ostertagi e Oesophagostomumradiatum fino a 14 giorni dopo il trattamento e da Dictyocaulus viviparus fino a 21 giorni dopo il trattamento. OVINI: Per il trattamento edil controllo della rogna psoroptica ( rogna ovina), dei nematodi gastrointestinali, dei nematodi polmonari e della miasi nasale della pecora. Nematodi gastrointestinali (forme adulte): Ostertagia circumcinta,Haemonchus contortus, Trichostrongylus axei, T. colubriformis, T. vitrinus, Cooperia curticei, Nematodirus filicollis. E' possibile osservare una attivita' variabile contro Cooperia curticei e Nematodirus filicollis. Nematodi polmonari: Dictyocaulus filaria (forme adulte), Acaridella rogna : Psoroptes ovis. Miasi nasale: Oestrus ovis (tutti glistadi larvali). Suini. Per il trattamento dei nematodi gastrointestinali, dei nematodi polmonari, dei pidocchi e degli acari della rogna deisuini. Nematodi gastrointestinali (adulti e larve al quarto stadio) Ascaris suum Hyostrongylus rubidus Oesophagostomum spp. Strongyloides ransomi (adulti) Nematodi polmonari Metastrongylus spp. (adulti). Pidocchi: Haematopinus suis. Acari della rogna Sarcoptes scabiei var. suis.



CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Non utilizzare nei casi di ipersensibilita' nota verso l'ivermectina.Non somministrare per via endovenosa o intramuscolare. Non utilizzarein vacche o in pecore il cui latte sia destinato al consumo umano. Nonutilizzare in vacche da latte in asciutta, comprese le manze gravide,nei 60 giorni antecedenti la probabile data del parto, ne' in pecoreda latte in asciutta, nei 60 giorni antecedenti la probabile datadel parto. Il prodotto puo' essere somministrato alle vacche ed alle pecoregravide. In alcuni animali e' stato osservato un senso di fastidio transitorio, immediatamente dopo la somministrazione sottocutanea. Nei bovini questo puo' comprendere salti e rotolamenti, ma il comportamentoritorna nella norma dopo 15 minuti. In alcuni animali trattati e' stato osservato gonfiore ed ispessimento carico dei tessuti molli nel sito d'iniezione. Tale reazione generalmente e' transitoria e si risolveentro 1-4 settimane.



USO/VIA DI SOMMINISTRAZIONE:
Bovini: iniettare per via sottocutaneadavanti o dietro alla scapola adottando una tecnicaasettica. Si consiglia un ago sterile di 1,4 x 15 mm (17G x 1/2 pollice). Ovini: iniettare per via sottocutaneanel collo,adottando una tecnica asettica. Si consigliaun ago sterile di 1,4 x 15 mm (17 G x 1/2 pollice). Suini: iniettare per via sottocutanea nelcollo adottando una tecnica asettica e impiegando unago sterile di 1,4 x15 mm (17 G x 1/2 pollice). Disinfettare il tappo prima di prelevareciascuna dose. Usare ago e siringa sterili asciutti. Con le confezionida 200 o 500 ml usare soltanto la siringa automatica. Con le confezioni da 50 ml si consiglia l'uso di una siringa multidose. Per ricaricare la siringa, si raccomanda l'uso di un ago fisso onde evitare un'eccessiva perforazione del tappo.



POSOLOGIA:
Effettuare un singolo trattamento (tranne che nelle infestazioni da Psoroptes ovis). Bovini


POSOLOGIA:
1 ml per 50 kg di peso corporeo (basato su un dosaggio raccomandato di 200 microgrammi di ivermectina per kg di peso corporeo). Ovini:


POSOLOGIA:
0,5 ml per 25 kg di peso corporeo (basatosu un dosaggio raccomandato di 200 microgrammi diivermectinaper kg di peso corporeo).Per il trattamento dei nematodi gastrointestinali, deinematodi polmonari e della miasi nasale, praticare unasingola somministrazione. Per il trattamento di Psoroptesovis (scabbia ovina), sono necessarie due iniezionicon un intervallo di sette giorni. Pergli agnelli di peso inferiore a 20 kg somministrare0,1 ml per 5 kg dipeso corporeo. In tali animali e'raccomandato usare una siringa per la somministrazionedi dosi piccole (0,1 ml). Suini


POSOLOGIA:
1,5 ml per 50 kg di peso corporeo (basato su un dosaggio raccomandato di 300 microgrammi di ivermectina per kg di peso corporeo). Per i suinetti di peso inferiore a 16 Kg, somministrare 0,1 ml per 3 kg. In questi suinetti si raccomanda l'uso di una siringa che puo' iniettare un volume di0,1 ml.



CONSERVAZIONE:
Proteggere dalla luce solare diretta. Conservare a temperatura inferiore a 25øC. Dopo il prelievo della prima dose, utilizzare il prodotto entro 28 giorni. Se si osservano crescita microbica o scolorimento, ilprodotto deve essere eliminato.



AVVERTENZE:
Non si consiglia il trattamento della rogna psoroptica (rogna ovina) con una sola iniezione poiche', sebbene si possa osservare un miglioramento clinico, puo' non realizzarsi l'eliminazione completa di tutti gli acari. La rogna ovina (Psoroptes ovis) e' una parassitosi esterna degli ovini estremamente contagiosa. Dopo il trattamento degli ovini infetti, e' necessario prestare particolare attenzione ad evitare la reinfestazione, poiche' gli acari possono sopravvivere in ambiente esternofino a 15 giorni. E' importante assicurarsi di trattare tutti gli ovini che siano entrati in contatto con animali infetti. E' necessario evitare ogni contatto fra greggi infetti trattati e greggi non infetti non trattati per almeno 7 giorni dopo l'ultimo trattamento. Le avermectine potrebbero non essere bel tollerate da parte di specie diverse daquella di destinazione (sono stati segnalati casi di intolleranza ad esito fatale in cani, specialmente di razza collie e Bobtail (Old English Shepperd), razze simili e incroci tra le razze sopra menzionate, oltre che nelle tartarughe di acqua e di terra. Non associare il trattamento alla vaccinazione contro i nematodi polmonari. Nel caso che si debbano trattare animali vaccinati, il trattamento non deve essere eseguito nei 28 giorni precedenti o seguenti la vaccinazione stessa.L'escrezione di uova di nematodi puo' continuare perqualche tempo dopo il trattamento.Nei bovini: Onde evitare reazioni secondarie provocatedalla morte di larve di Hypoderma nell'esofago o nelcanale vertebrale, si raccomanda di somministrare ilprodotto alla fine del periodo di dell'attivita' dell' insettoadulto e prima che le larve raggiungano queste sedi.L'uso frequente e ripetuto puo' provocare lo sviluppodi resistenza.importante somministrare la dosecorretta per ridurre al minimo il rischio di resistenza.Per evitare il rischio di somministrazione di un dosaggiotroppo basso, gli animali devono essere raggruppatisecondo il loro peso e trattati con la dose prevista perl'animale piu' pesante del gruppo.Il prodotto puo' essere somministrato alle vacche, allepecore ealle scrofe gravide (per informazioni sull'usoin animali in lattazione, vedere il paragrafo relativo aitempi di sospensione).La somministrazione del prodotto non interferiscesulla fertilita' dei soggetti di sesso maschile.I sintomi clinici della tossicita' da ivermectina comprendonoatassia e depressione. Non e' stato identificato alcun antidoto. Nel caso di sovradosaggio, si devesomministrare un trattamento sintomatico. Non sisono osservati segni di tossicita' in animali trattati condosi fino a 3 volte superiori la dose raccomandata.



TEMPI DI SOSPENSIONE:
Bovini: Carni e visceri: 42 giorni. Non utilizzare in vacche in lattazione se il latte e' destinato al consumo umano. Non utilizzare in vacche da latte non in lattazione, comprese le manze gravide, nei 60 giorni prima della probabile data del parto. Ovini: Carni e visceri: 42 giorni. Non usare in pecore in lattazione se il latte e' destinato al consumo umano. Non usare in pecore destinate alla produzione di latte aduso umano, nei 60 giorni prima della probabile data del parto. Suini:Carni e visceri: 28 giorni.



SPECIE DI DESTINAZIONE:
Bovini, Ovini e Suini.

SCHEDA TECNICA di ECOMECTIN 1 INIEZ. FL 500ML
Principi attivi






Foglietti illustrativi Monografie veterinari


A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R 

     S    T     U    V     W    X     Y    Z

L'INFORMAZIONE FARMACEUTICA


 Medicinali veterinari  Medicinali veterinari

 Veterinari omeopatici  Veterinari omeopatici

 Alimentazione e dietetica veterinaria  Alimentazione e dietetica

 Toelettatura  Toelettatura

 Antiparassitari veterinari  Antiparassitari

 Diagnostici per uso veterinario  Diagnostici

 Strumenti e materiale per medicazioni  Materiale per medicazioni

 Accessori per animali  Accessori per animali

 Disinfettanti e prodotti per l'ambiente  Prodotti per l'ambiente

 Altri prodotti per animali  Altri prodotti per animali



LINK CORRELATI


 Farmaco

 Parafarmaco

 Dispositivo medico

 Omeopatico

 Principi attivi

 Note cuf

 Ticket

 Uso del farmaco


PER LA CURA DELLA SALUTE


 Studi medici

 Presidi sanitari

 Emergenze sanitarie

 Aziende produttrici

 Aziende Rivenditrici

 Farmacie


E' ANCHE UTILE SAPERE


 Automedicazione

 Pronto soccorso

 Farmaci:
Istruzioni per l'uso


 Glossario


CENTRI DI DIAGNOSI E CURA


 Analisi di laboratorio

 Consultori

 Irccs: Pubblici e Privati

 Ospedali

 Servizio Sanitario Nazionale

 Centri trapianto organi



 N.B.: Sono i Medici ed i Farmacisti gli unici professionisti abilitati a prescrivere ed a suggerire farmaci e cure


BACK HOME




La Salute sul Web
I grandi Portali d'informazione bio-medica e farmaceutica di Pagine sanitarie
  frecce




 


 



 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved