| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari


Ricerche


Studi medici

Presidi sanitari

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 
Elenco Foglietti illustrativi Monografie dei Farmaci
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z
DIURESIX 14CPR DIV 10MG

  Foglietto illustrativo Monografia DIURESIX 14CPR DIV 10MG



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Diuretico ad azione diuretica maggiore.


INDICAZIONI:
Edemi di origine cardiaca, epatica e renale. Edema polmonare acuto. Ascite. Insufficienza cardiaca congestizia. Insufficienza renale acuta (oliguria), insufficienza renale cronica, sindrome nefrosica. Le fialeda 200 mg per infusione sono indicate solo nei pazienti con insufficienza renale in fase non anurica.


CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Ipersensibilita' individuale accertata al prodotto e alle sulfaniluree. Torasemide non deve essere somministrata nei casi di insufficienza renale in fase anurica, nel pre-coma e coma epatico, durante la gravidanza e l'allattamento.




POSOLOGIA:
Compresse da 10 mg:Da 1/2 a 2 compresse al giorno a seconda dell'entita' del quadro patologico. Le compresse devono essere assunte con un po' di liquido durante i pasti.Fiale da 10 mg:Salvo diversa prescrizionemedica, e' sufficiente l'impiego di 1 o 2 fiale al giorno in unica somministrazione per via endovenosa.In caso di situazioni cliniche acute(ad esempio nell'edema polmonare) si possono somministrare 2 fiale come dose iniziale. In caso di necessita' tale dose puo' essere ripetutadopo 30 minuti.Fiale da 200 mg:Le fiale da 200 mg per infusione sonoindicate solo nei pazienti con insufficienza renale in fase non anurica.Mediante perfusore possono essere somministrati 200 mg di torasemide(fiala da 20 ml) in infusione endovenosa lenta.Ulteriori infusioni devono essere effettuate a intervalli di 6-12 ore a seconda della diuresi. La dose massima giornaliera e' di 400 mg.La velocita' dell'infusione non dovrebbe superare i 4 mg/min. di torasemide (0,4 ml/min.). Se necessario la fiala da 200 mg puo' essere diluita in 30, 125, 250 o 500ml di soluzione fisiologica, soluzione di glucosio al 5%, soluzione difruttosio al 5% o acqua per preparazioni iniettabili. La risultante soluzione deve essere utilizzata immediatamente.


AVVERTENZE:
Come per tutti i diuretici e particolarmente dopo trattamento prolungato, anche con torasemide dovrebbe essere effettuato un accurato monitoraggio della potassiemia. Analogamente, ad intervalli regolari e qualora si renda necessario, dovrebbero essere monitorate glicemia, uricemia, creatininemia e lipidemia. Poiche' non si puo' escludere, in casi singoli, un aumento della glicemia in seguito a trattamento con torasemide, si raccomanda un accurato monitoraggio del metabolismo dei carboidrati in pazienti con diabete mellito latente o manifesto. Prima del trattamento con torasemide dovranno essere corrette situazioni di ipokaliemia, iponatriemia, ipovolemia e disturbi della minzione. Non esistono esperienze sull'uso di torasemide in eta' pediatrica.


INTERAZIONI:
Quando usata contemporaneamente con glicosidi cardiaci una carenza dipotassio e/o magnesio puo' aumentare la sensibilita' del miocardio aidigitalici. L'effetto kaliuretico dei mineralo- e glucocorticoidi e lassativi puo' essere aumentato. FANS (ad es. indometacina) possono ridurre l'effetto della torasemide. Puo' essere potenziato l'effetto di farmaci antipertensivi. Se il trattamento con torasemide e' associato adun ACE-inibitore, puo' verificarsi un eccessivo abbassamento della pressione. L'efficacia dei farmaci antidiabetici puo' essere ridotta. Torasemide puo' potenziare gli effetti lesivi (ototossicita' e tossicita' renale) di antibiotici aminoglucosidici (es. kanamicina, gentamicina, tobramicina), delle preparazioni di cisplatino e di cefalosporine specialmente alle alte dosi terapeutiche. Torasemide puo' potenziare l'effetto cardio-neurotossico del litio. Puo' essere potenziata l'azionemiorilassante di curaro e di teofillina. Torasemide puo' diminuire larisposta arteriosa agli agenti pressori (epinefrina, norepinefrina). Puo' essere aumentata la tossicita' dei salicilati nei pazienti che ricevono tali farmaci ad alte dosi. La biodisponibilita' e quindi l'efficacia di torasemide puo' essere ridotta da trattamento concomitante concolestiramina.


EFFETTI INDESIDERATI:
In relazione al dosaggio e alla durata del trattamento, si possono verificare disturbi del bilancio idro-elettrolitico, soprattutto in casodi ridotta assunzione di sale. Specialmente all'inizio del trattamentoe in pazienti anziani, se la diuresi e' marcata, possono manifestarsisintomi di carenza di elettroliti e ipovolemia, quali emicrania, vertigini, astenia, perdita di appetito e crampi, e in rari casi disturbicircolatori e complicazioni tromboemboliche dovute a emoconcentrazione. Questi effetti collaterali scompaiono adeguando il dosaggio alla necessita' individuale. Occasionalmente possono verificarsi disturbi gastrointestinali quali nausea, vomito, diarrea e stipsi. Il metabolismo del potassio e' influenzato solo occasionalmente dal trattamento con torasemide alle dosi consigliate; l'ipokaliemia puo' verificarsi in casodi dieta povera di potassio, di vomito continuo, diarrea profusa ed uso eccessivo di lassativi. In pazienti con occlusione delle vie urinarie (ad es. ipertrofia prostatica) l'aumentata produzione di urina puo'portare ad una sua ritenzione, causando pertanto dilatazione della vescica. In rari casi il trattamento con torasemide potrebbe causare unadiminuzione reversibile degli elementi corpuscolati del sangue (eritrociti, leucociti, piastrine). Sono stati segnalati, in casi isolati, aumento dell'azotemia, della creatininemia e delle gamma-GT, alterazioni della glicemia, del metabolismo lipidico e aumento dei livelli di acido urico. Possono verificarsi casi individuali di reazioni cutanee ditipo allergico come prurito o eritemi.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:
Non usare durante la gravidanza e l'allattamento.

  • Per ulteriori informazioni su Principio attivo, Prescrivibilità, Azienda produttrice,
    Tipo di ricetta, Forma farmaceutica, ATC, Glutine, Note cuf, Prezzo, clicca:


    SCHEDA TECNICA DIURESIX 14CPR DIV 10MG


  • LINKS CORRELATI:


    Note Cuf      Ticket regionali      Principi attivi     Tipo ricetta     Tipo prodotto
    Area Farmaci      Area Parafarmaci      Area Veterinari      Area Omeopatici
    Torna alla Home



    I siti Web del network Pagine sanitarie on line


    paginesanitarie.com
    paginesanitarietv.com/net
    informatorefarmaceutico.it/com/net
    medcamp.it
    parafarmaci.it
    caseriposo.com

    paginesanitarieonline.it
    prontuariofarmaceutico.it
    informazionefarmaceutica.it
    esan.it
    rimediomeopatici.it
    clinichecasedicura.it

    paginegiallesalute.it
    prontuariofarmaci.it
    medicitaliani.net
    prodottisanitari.it
    farmacidabanco.it


     

     
     


     

     

     

     

     

     


    Euromedia srl
    Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
    è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
    Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
    Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
    Esan Reg. N.0000957914
    E' vietata la riproduzione anche parziale.

    http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

    © Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
    All rights reserved