| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  



Seguici su        Google+  

Elenco Foglietti illustrativi Monografie dei Farmaci 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R  

S    T     U    V     W    X     Y    Z

ESMERON EV 12F 50MG 5ML C TAPP

  Foglietto illustrativo Monografia ESMERON EV 12F 50MG 5ML C TAPP



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Aminosteroide quaternario, e' una sostanza di blocco neuromuscolare ditipo non depolarizzante.


INDICAZIONI:
Quando e in quali casi è indicato l'uso di questo farmaco

Indicato come coadiuvante in anestesia generale per facilitare l'intubazione endotracheale ed ottenere un miorilassamento nel corso dell'intervento chirurgico.


CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Quando questo farmaco non deve essere assunto

Ipersensibilita' al principio attivo, agli ioni bromuro o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Dovrebbe essere somministrato a donne in gravidanza e che allattano solo quando il medico decide che i benefici superano i rischi.




POSOLOGIA:
Dosi, modi e tempi di assunzione di questo farmaco

Come per gli altri miorilassanti, il dosaggio dovrebbe essere stabilito per ogni paziente. Nello stabilire la dose devono essere prese in considerazione il tipo di anestesia, la durata prevista dell'intervento,la possibile interazione con altri farmaci che vengono somministratiprima e/o durante l'anestesia e le condizioni del paziente. Si consiglia l'uso di una tecnica di monitoraggio neuromuscolare adeguata per monitorare il blocco neuromuscolare e il recupero. Gli anestetici inalatori potenziano gli effetti del blocco neuromuscolare di Esmeron. Comunque, questo potenziamento diventa clinicamente rilevante nel corso dell'anestesia, quando le sostanze volatili hanno raggiunto le concentrazioni tissutali necessarie per questa interazione. Di conseguenza, l'adattamento con Esmeron dovrebbe essere fatto somministrando dosi di mantenimento mantenimento piu' piccole ad intervalli meno frequenti o usando flussi di infusioni inferiori durante interventi di lunga durata (superiori ad 1 ora) in anestesia inalatoria. Negli adulti le seguentidosi consigliate possono essere usate come guida per l'intubazione endotracheale, per il miorilassamento in interventi da brevi a lunghi. PROCEDURE CHIRURGICHE. Intubazione endotracheale: la dose d'intubazionee' 0.6 mg di Esmeron/Kg di peso corporeo. Dosi di mantenimento: la dose di mantenimento consigliata e' 0.15 mg di Esmeron/Kg di peso corporeo; le dosi di mantenimento dovrebbero essere somministrate quando il valore di recupero della risposta neuromuscolare dopo stimolazione e' pari al 25% del valore di controllo. Infusione continua: se Esmeron viene somministrato in infusione continua, si raccomanda di dare una doseda carico di 0.6 mg/Kg di peso corporeo e, ai primi segni di recuperodal blocco neuromuscolare, iniziare la somministrazione di Esmeron per infusione. La velocita' d'infusione dovrebbe essere corretta in mododa mantenere il valore di recupero della risposta neuromuscolare al 10% del valore di controllo. Negli adulti, la velocita' d'infusione necessaria a mantenere il blocco neuromuscolare a questi livelli, varia da 5 - 10 mcg/Kg/min. E' essenziale monitorare continuamente il blocconeuromuscolare, poiche' le velocita' d'infusione variano da paziente apaziente e con la tecnica usata. Dosaggio nei pazienti pediatrici: ibambini (1-14 anni) e i lattanti (1-12 mesi) in anestesia con alotanomanifestano una sensibilita' a Esmeron simile a quella degli adulti. L'inizio d'azione e' piu' rapido nei lattanti e bambini che negli adulTi. La durata clinica e' piu' breve nei bambini che negli adulti. Non vi sono dati di supporto per l'uso di Esmeron nei neonati (0-1 mese). Dosaggio nei pazienti anziani: i pazienti anziani manifestano una sensibilita' a Esmeron simile a quella dei giovani. Dosaggio nei pazienti sovrappeso ed obesi: quando usato nei pazienti sovrappeso o obesi (definiti come pazienti con un peso corporeo del 30% maggiore rispetto alpeso corporeo ideale), le dosi di Esmeron dovrebbero essere ridotte prendendo in considerazione la massa corporea magra. SOMMINISTRAZIONE: Esmeron viene somministrato per via endovenosa sia come bolo che come infusione continua.


INTERAZIONI:
Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di questo farmaco info

I seguenti farmaci possono influenzare l'ampiezza e/o la durata d'azione dei miorilassanti non depolarizzanti. EFFETTO AUMENTATO. Anestetici: alotano, etere, enflurano, metossiflurano, ciclopropano; elevate dosi di tiopentale, metoesital, chetamina, fentanil, gammaidrossi-butirrato, etomidate e propofolo. Altre sostanze di blocco neuromuscolare non-depolarizzante. Precedente somministrazione di succinilcolina. Altrifarmaci: antibiotici: antibiotici aminoglicosidici, lincosamidici e polipeptidici, antibiotici acilaminopenicillinici, tetracicline, elevatedosi di metronidazolo; diuretici, tiamina, farmaci I.M.A.O., chinidina, protamina, sostanze bloccanti alfa-adrenergiche, sali di magnesio sostanze bloccanti i canali del calcio e sali di litio. EFFETTO DIMINUITO. Neostigmina, edrofonio, piridostigmina, derivati aminopiridinici.Precedente somministrazione, cronica di corticosteroidi, fenitoina o carbamazepina. Noradrenalina, azatioprina (solo effetto transitorio e limitato), teofillina, cloruro di calcio, cloruro di potassio. NOTA: Dosi singole degli antibiotici netilmicina, cefuroxime, metronidazolo ela combinazione di cefuroxime e metronidazolo non potenziano l'effettodi Esmeron. E' stata documentata incompatibilita' quando Esmeron viene aggiunto a soluzioni contenenti i seguenti farmaci: amfotericina, amoxicillina, azatioprina, cefalozina, cloxacillina, dexametasone, diazepam, enoxamone, eritrocina, famotidina, furosamide, gallamina, succinato sodico idrocortisonico, insulina, intralipidi, metoesital, metilprednisolone, succinato sodico di prednisolone, tiopentale, trimetoprim evancomicina. Si raccomanda di non mescolare, nella medesima siringa osacca, Esmeron con altri farmaci per via endovenosa, eccetto che peri liquidi da infusione con i quali Esmeron e' compatibile. Nel caso incui Esmeron venga somministrato nella stessa linea di infusione di altri farmaci e' importante che la linea di infusione venga adeguatamente lavata (per esempio con NaCl 0.9%) fra la somministrazione di Esmeron e quella di farmaci la cui incompatibilita' con Esmeron e' stata gia' dimostrata o la cui compatibilta' con Esmeron non sia ancora stata stabilita.


EFFETTI INDESIDERATI:
Cos'è un effetto indesiderato info

REAZIONI ANAFILATTICHE. Sebbene molto rare sono state descritte reazioni anafilattiche gravi ai miorilassanti, Esmeron compreso. In alcuni casi queste reazioni sono anche risultate fatali. A causa della possibile gravita' di queste reazioni, si dovrebbe sempre prendere in considerazione che queste possono verificarsi e si dovrebbe sempre prendere le necessarie precauzioni. LIBERAZIONE D'ISTAMINA E REAZIONI ISTAMINOIDI. Poiche' i miorilassanti possono indurre la liberazione di istaminasia localmente che sistemicamente, quando si somministrano questi farmaci, si dovrebbero tenere in considerazione la possibile presenza di prurito e reazioni eritematose nel luogo d'iniezione e/o reazioni istaminoidi (anafilattoidi) generalizzate quali broncospasmo e modifiche cardiovascolari (per esempio, l'ipotensione e tachicardia devono sempreessere presi in considerazione quando si somministrano questi farmaci). Negli studi clinici e' stato osservato solo un lieve aumento dei valori medi plasmatici di istamina in seguito a rapida somministrazione in bolo di 0.3-0.9 mg di Esmeron/Kg di peso corporeo. REAZIONI AL SITODELL'INIEZIONE. Durante l'induzione dell'anestesia in sequenza rapidae' stato riportato dolore al sito dell'iniezione, soprattutto nei casiin cui il paziente non aveva ancora completamente perso conoscenza edin particolare quando e' stato utilizzato il propofolo come farmaco per l'induzione. Negli studi clinici, il dolore al sito dell'iniezionee' stato riscontrato nel 16% dei pazienti sottoposti ad induzione dell'anestesia in sequenza rapida, ed in meno dello 0.5% dei pazienti sottoposti ad induzione dell'anestesia in sequenza rapida con fentanil e tiopentale.


  SCHEDA TECNICA ESMERON EV 12F 50MG 5ML C TAPP
Elenco Farmaci Schede tecniche 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R    

S    T     U    V     W    X     Y    Z

L'INFORMAZIONE FARMACEUTICA


 Farmaci

 Parafarmaci

 Prodotti veterinari

 Rimedi omeopatici

 Ticket

 Note cuf


PER LA CURA DELLA SALUTE


 Studi medici

 Presidi sanitari

 Emergenze sanitarie

 Aziende produttrici

 Aziende Rivenditrici

 Farmacie


E' ANCHE UTILE SAPERE


 Automedicazione

 Pronto soccorso

 Farmaci:
Istruzioni per l'uso


 Glossario


CENTRI DI DIAGNOSI E CURA


 Analisi di laboratorio

 Consultori

 Irccs: Pubblici e Privati

 Ospedali

 Servizio Sanitario Nazionale

 Centri trapianto organi



 N.B.: Sono i Medici ed i Farmacisti gli unici professionisti abilitati a prescrivere ed a suggerire farmaci e cure


BACK HOME



La Salute sul Web
I grandi Portali d'informazione bio-medica e farmaceutica di Pagine sanitarie
  frecce


 


 



 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved