| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  



Seguici su        Google+  

Elenco Foglietti illustrativi Monografie dei Farmaci 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R  

S    T     U    V     W    X     Y    Z

INTRALIPID 500ML 10 12SACC

  Foglietto illustrativo Monografia INTRALIPID 500ML 10 12SACC



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Soluzione endovena.


INDICAZIONI:
Il prodotto puo' essere utilizzato come parte integrante di un regimebilanciato di alimentazione parenterale nei pazienti che non sono in grado di nutrirsi in modo adeguato per via orale ed e' particolarmenteindicato nei casi in cui sia richiesto un elevato apporto energetico per compensare eccessive perdite caloriche quali conseguono a traumi, infezioni, ustioni gravi.


CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Il prodotto e' controindicato solo in presenza di gravi alterazioni del metabolismo dei lipidi, come nel caso di danno epatico grave e shockacuto.




POSOLOGIA:
La posologia deve essere stabilita e modulata in base alla capacita' del soggetto ad eliminare i lipidi somministrati. Adulti: Somministrareper infusione endovenosa lenta da 500 a 1500 ml/die di Intralipid 10g/100 ml. Durante i primi 10 minuti procedere con una velocita' di 20gocce al minuto e quindi aumentare gradualmente fino a raggiungere dopo mezz'ora una velocita' pari a 40-60 gocce al minuto. 500 ml di Intralipid 10 g/100 ml non devono essere somministrati in meno di 3 ore. Ilprimo giorno di infusione e' consigliabile somministrare 10 ml di Intralipid 10 g/100 ml pro kg di peso corporeo. In seguito la dose puo' essere raddoppiata e qualora si richieda un apporto maggiore, la dose puo' essere aumentata fino ad un massimo di 3 g di lipidi pro kg di peso corporeo nelle 24 ore (30 ml/kg). Bambini: Nel bambino la dose e' di0,5-4 g di lipidi pro kg di peso corporeo nelle 24 ore pari a 5-40 mldi Intralipid 10 g/100 ml pro kg di peso corporeo. Negli immaturi conlimitata capacita' di metabolizzare i grassi, la dose iniziale consigliata e' di 0,5 g di lipidi pro kg di peso corporeo nelle 24 ore. La dose puo' essere gradualmente aumentata, eseguendo controlli giornalieri del plasma per valutare la capacita' di clearance dei grassi. In pratica si devono somministrare ogni ora 0,02-0,17 g di lipidi pro kg dipeso corporeo, pari a 0,2-1,7 ml/kg/ora di Intralipid 10 g/100 ml. Permantenere una velocita' di infusione costante nel paziente pediatrico, si raccomanda di utilizzare un'adeguata pompa per infusione. Le velocita' indicate sono le massime raggiungibili e non devono mai essere superate neppure per compensare un eventuale sottodosaggio.


AVVERTENZE:
Qualora sia indicata la somministrazione di Intralipid per piu' di unasettimana, onde evitare fenomeni di accumulo nel sangue, si deve accertare che il paziente sia in grado di eliminare dal circolo i lipidi infusi. La prova di controllo si esegue nel modo seguente: la mattinasuccessiva al primo giorno di infusione, nel paziente a digiuno si esegue un prelievo ematico con sodio citrato. Il campione viene centrifugato a 1200-1500 giri/minuto. Se il plasma e' opalescente o lattiginoso, si deve rimandare la successiva infusione. Questo test deve essere ripetuto ogni settimana. Nella maggior parte dei casi, la clearance plasmatica risulta completa dopo 12 ore dal termine di un'infusione di 2g di grassi pro kg di peso corporeo (pari a 20 ml di Intralipid 10 g/100 ml pro kg di peso). Dopo un lungo periodo di conservazione, prima dell'uso, la sacca deve essere capovolta 2 o 3 volte senza agitare. Ilcontenuto di una sacca deve essere utilizzato per una singola infusione. Il farmaco deve essere utilizzato con estrema cautela nei pazienticon setticemia e nei pazienti con alterazioni del metabolismo dei lipidi (ad es. nell'insufficienza renale, nel diabete, in certe forme di insufficienza epatica). Se la somministrazione endovenosa di lipidi e'indicata in questi pazienti, la capacita' di eliminare i lipidi infusideve essere indagata ogni giorno. Nei casi di accertata o sospetta insufficienza epatica si consigliano periodici controlli della funzionalita' epatica durante il trattamento.


INTERAZIONI:
Non sono note interazioni con altri farmaci.


EFFETTI INDESIDERATI:
Non puo' escludersi la possibilita' di embolia grassosa durante la somministrazione specialmente nei prematuri. Tale eventualita' puo' essere evitata somministrando il preparato alle dosi e alle velocita' consigliate. In rari casi Intralipid puo' provocare aumento della temperatura e brividi. Puo' verificarsi aumento delle transaminasi, delle fosfatasi alcaline e della bilirubina dopo 6-8 settimane di infusione. Tutti i valori ritornano rapidamente ai livelli normali diminuendo la dose(somministrando il prodotto ogni 2 o 3 giorni) o sospendendo per qualche giorno la somministrazione.


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:
Non e' ancora accertata la sicurezza di impiego di Intralipid durantela gravidanza; pertanto l'uso di Intralipid deve essere limitato ai casi in cui, secondo il giudizio del medico, se ne ravvisi una necessita' assoluta.

Elenco Farmaci Schede tecniche 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R    

S    T     U    V     W    X     Y    Z


Ulteriori informazioni su:


Principio attivo:

Prescrivibilità

Tipo di ricetta

Forma farmaceutica

ATC

Glutine

Prezzo





  SCHEDA TECNICA INTRALIPID 500ML 10 12SACC
L'INFORMAZIONE FARMACEUTICA


 Farmaci

 Parafarmaci

 Prodotti veterinari

 Rimedi omeopatici

 Ticket

 Note cuf


PER LA CURA DELLA SALUTE


 Studi medici

 Presidi sanitari

 Emergenze sanitarie

 Aziende produttrici

 Aziende Rivenditrici

 Farmacie


E' ANCHE UTILE SAPERE


 Automedicazione

 Pronto soccorso

 Farmaci:
Istruzioni per l'uso


 Glossario


CENTRI DI DIAGNOSI E CURA


 Analisi di laboratorio

 Consultori

 Irccs: Pubblici e Privati

 Ospedali

 Servizio Sanitario Nazionale

 Centri trapianto organi



 N.B.: Sono i Medici ed i Farmacisti gli unici professionisti abilitati a prescrivere ed a suggerire farmaci e cure


BACK HOME



La Salute sul Web
I grandi Portali d'informazione bio-medica e farmaceutica di Pagine sanitarie
  frecce


 
 

 
 


 

 

 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved