| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  



Seguici su        Google+  

Elenco Foglietti illustrativi Monografie dei Farmaci 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R  

S    T     U    V     W    X     Y    Z

TITRE 50CPR 20MCG

  Foglietto illustrativo Monografia TITRE 50CPR 20MCG



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Ormone tiroideo, determina un aumento del consumo di ossigeno, del me-tabolismo dei carboidrati, grassi, proteine, promuove la crescita e ladifferenziazione dell'organismo immaturo, inibisce la secrezione dellatireotropina ipofisaria.Corregge le alterazioni dell'ipotiroidismo.


INDICAZIONI:
Stati di ipotiroidismo, gozzo, profilassi delle recidive dopo strume-ctomia.


CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Gravidanza, allattamento.




POSOLOGIA:
Nel mixedema, quando non necessiti un effetto immediato, e' meglio iniziare il trattamento con piccole dosi, da 10 a 20 mcg, aumentandole gradualmente fino a raggiungere in pochi giorni una dose totale giornaliera di 80-100 mcg. Queste dosi sono normalmente sufficienti per il mantenimento ma per la sua continuazione o consigliabile la somministrazione di tiroxina. Infatti gli svantaggi di questa sostanza nel trattamento delle manifestazioni ipometaboliche diventano vantaggi in una terapia che deve proseguire per tutta la vita. Nel mixedema resistente all'estratto tiroideo ed alla tiroxina, la triiodotironina e' insostituibile. La somministrazione della dose giornaliera di TI-TRE va suddivisain due o tre volte. Nei bambini e nei vecchi la dose iniziale sara' di 5 mg al giorno, aumentandola poi gradualmente a seconda della risposta. Poiche' in pazienti con mixedema complicato da lesioni cardiache una troppo rapida regolarizzazione della situazione metabolica puo' comportare complicazioni anche gravi, in tali soggetti e' fondamentale una rigorosa graduazione della dose.


INTERAZIONI:
All'inizio della terapia in diabetici trattati con insulina o con ipo-glicemizzanti orali, e in pazienti in terapia anti coagulante, dovran-no essere controllati i valori della glicemia e della coagulazione perescludere eventuali interazioni.Non somministrare difenilidantoina per via venosa.


EFFETTI INDESIDERATI:
Tachicardia, diarrea, insonnia, eretismo psichico.

Elenco Farmaci Schede tecniche 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R    

S    T     U    V     W    X     Y    Z


Ulteriori informazioni su:


Principio attivo:

Prescrivibilità

Azienda produttrice

Tipo di ricetta

Forma farmaceutica

ATC

Glutine

Note cuf

Prezzo





  SCHEDA TECNICA TITRE 50CPR 20MCG

LINKS CORRELATI:




Area Farmaci

Area Parafarmaci

Area Veterinari

Area Omeopatici

Note Cuf

Ticket regionali

Principi attivi

Ricette mediche: Significato delle sigle in ricetta

Tipo prodotto

BACK HOME



La Salute sul Web
I grandi Portali d'informazione bio-medica e farmaceutica di Pagine sanitarie
  frecce


 
 

 
 


 

 

 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved