| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari
       HOME   FARMACO   PARAFARMACO   DISPOSITIVO MEDICO   OMEOPATICO   VETERINARIO   PRINCIPI ATTIVI   NOTE CUF   TICKET   USO DEL FARMACO  
   Ospedali  l   Asl  l   Irccs  l   Trapianti  l   Consultori  l   Analisi di laboratorio  l   Automedicazione  l   Glossario  l   Pronto soccorso  



Seguici su        Google+  

Elenco Foglietti illustrativi Monografie dei Farmaci 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R  

S    T     U    V     W    X     Y    Z

ACULAR COLL FL 5ML 0,5

  Foglietto illustrativo Monografia ACULAR COLL FL 5ML 0,5



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
Antinfiammatore non steroideo.


INDICAZIONI:
Quando e in quali casi è indicato l'uso di questo farmaco

Per la profilassi e la riduzione delle infiammazioni conseguenti allachirurgia della cataratta.


CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
Quando questo farmaco non deve essere assunto

Il farmaco e' controindicato nei soggetti con ipersensibilita' ad unoqualsiasi dei componenti del medicinale. E' possibile l'esistenza di ipersensibilita' crociata all'acido acetilsalicilico e agli altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Il prodotto e' controindicato nei pazienti che hanno in passato mostrato segni d'ipersensibilita' a dettifarmaci. L'uso del farmaco non e' raccomandato nei bambini a causa della insufficienza di dati sulla sicurezza ed efficacia.




POSOLOGIA:
Dosi, modi e tempi di assunzione di questo farmaco

Infiammazione post-operatoria: instillare una goccia di collirio nell'occhio interessato 3 volte al di' a partire dalle 24 ore prima dell'intervento e continuare per tre quattro settimane.


AVVERTENZE:
Cosa si deve sapere prima di assumere questo farmaco

Si raccomanda di usare il farmaco con cautela nei pazienti con tendenza gia' nota alle emorragie o che sono sotto trattamento con altri farmaci che possono prolungare il tempo di emorragia. Come gli altri farmaci antinfiammatori, il prodotto puo' mascherare gli usuali segni di un'infezione. L'uso contemporaneo con i corticosteroidi topici deve essere effettuato con cautela nei pazienti con tendenza ad erosioni epiteliali corneali. I FANS per uso topico possono determinare cheratiti. Inalcuni pazienti, l'utilizzo prolungato dei FANS per uso topico puo' determinare danno epiteliale, assottigliamento corneale, erosione corneale, ulcerazione o perforazione corneale. Tali eventi possono rappresentare un rischio per la vista. I pazienti con segni di danni dell'epitelio corneale devono sospendere immediatamente l'uso dei FANS topici edevono essere attentamente monitorati sulle condizioni della cornea.I FANS per uso topico devono essere utilizzati con prudenza nei pazienti che hanno subito interventi chirurgici oculari complicati, con denervazione corneale, difetti dell'epitelio corneale, diabete mellito, patologie della superficie oculare (es. sindrome dell'occhio secco), artrite reumatoide, o ripetuti interventi chirurgici oculari in un breveciclo di tempo, in quanto possono essere ad aumentato rischio di reazioni avverse corneali che possono compromettere la vista. Inoltre l'esperienza post marketing con i FANS per uso topico suggerisce che l'impiego per piu' di 24 ore prima dell'intervento chirurgico o oltre 14 giorni dall'intervento puo' aumentare per i pazienti il rischio di incidenza e gravita' di eventi avversi corneali. Il prodotto contiene benzalconio cloruro come conservante: poiche' il benzalconio cloruro e' notoche decolora questo tipo di lenti, il prodotto non deve essere usatodai portatori abituali di lenti a contatto morbide (idrofile). Le lenti a contatto non devono essere indossate durante l'instillazione del farmaco. Riapplicare le lenti dopo un intervallo di almeno 15 minuti dall'instillazione.


INTERAZIONI:
Quali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di questo farmaco info

Il prodotto e' stato somministrato senza problemi in concomitanza a farmaci sistemici ed oftalmici quali antibiotici, sedativi, betabloccanti, inibitori dell'anidrasi carbonica, miotici, midriatici e cicloplegici. Puo' rallentare o ritardare la cicatrizzazione. E' noto che i corticosteroidi per uso topico rallentano o ritardano il processo di cicatrizzazione. L'uso contemporaneo dei FANS e dei corticosteroidi per usotopico puo' aumentare i problemi di cicatrizzazione.Se venisse usatocontemporaneamente ad altri farmaci topici, ci deve essere un intervallo di almeno 5 minuti tra la somministrazione dei due farmaci.


EFFETTI INDESIDERATI:
Cos'è un effetto indesiderato info

I piu' frequenti effetti indesiderati riportati con l'uso del farmacosono transitori irritazione e bruciore all'atto dell'instillazione. Iseguenti effetti indesiderati sono stati classificati sulla base dellaloro incidenza negli studi clinici. Molto comune (>1/10): irritazioneo bruciore oculare; comune (>1/100, <1/10): cheratite (puntata) superficiale, dolore oculare, reazione allergica localizzata, edema ocularee/o palpebrale, irritazione oculare. prurito oculare, iperemia congiuntivale, raro (>1/10000, <1/1000): ulcera corneale, infiltrati corneali, appannamento e/o annebbiamento della visione, mal di testa, secchezza oculare, epifora. A livello mondiale sono state riportate poche segnalazioni di orticaria e rash cutaneo dalla commercializzazione del prodotto. Occasionalmente sono state riportate segnalazioni dopo la messa in commercio relative a danni corneali che includevano assottigliamento ed erosione della cornea, danno dell'epitelio corneale e perforazione della cornea. Tali eventi si sono verificati principalmente in pazienti che utilizzavano contemporaneamente corticosteroidi ad uso topico e/o con predisposizione a morbosita'. Alle dosi utilizzate nella terapia topica oftalmologica non e' stata riscontrata alcuna delle reazioni avverse osservate nell'uso sistemico dei farmaci antinfiammatori non steroidei (compreso il ketorolac trometamolo).


GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:
In gravidanza e durante l'allattamento si raccomanda di informarsi sui rischi dell'uso del farmaco

Non sono disponibili dati circa la sicurezza d'impiego in gravidanza.L'uso del farmaco non e' raccomandato nelle donne durante l'allattamento. Il ketorolac trometamolo, dopo somministrazione sistemica, viene secreto nel latte materno.


  SCHEDA TECNICA ACULAR COLL FL 5ML 0,5
Elenco Farmaci Schede tecniche 



A    B     C    D     E    F     G    H     I

    J     K    L     M    N     O    P     Q    R    

S    T     U    V     W    X     Y    Z

L'INFORMAZIONE FARMACEUTICA


 Farmaci

 Parafarmaci

 Prodotti veterinari

 Rimedi omeopatici

 Ticket

 Note cuf


PER LA CURA DELLA SALUTE


 Studi medici

 Presidi sanitari

 Emergenze sanitarie

 Aziende produttrici

 Aziende Rivenditrici

 Farmacie


E' ANCHE UTILE SAPERE


 Automedicazione

 Pronto soccorso

 Farmaci:
Istruzioni per l'uso


 Glossario


CENTRI DI DIAGNOSI E CURA


 Analisi di laboratorio

 Consultori

 Irccs: Pubblici e Privati

 Ospedali

 Servizio Sanitario Nazionale

 Centri trapianto organi



 N.B.: Sono i Medici ed i Farmacisti gli unici professionisti abilitati a prescrivere ed a suggerire farmaci e cure


BACK HOME



La Salute sul Web
I grandi Portali d'informazione bio-medica e farmaceutica di Pagine sanitarie
  frecce


 


 



 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
è l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved