| 
Ricerca rapida negli Archivi
Medici Farmacie Aziende Farmaci Parafarmaci Omeopatici Veterinari


Ricerche


Studi medici

Presidi medici

Emergenze sanitarie

Farmaci

Parafarmaci

Rimedi omeopatici

Prodotti veterinari

Aziende e ditte farmaceutiche

Rivenditori di prodotti per la salute

Farmacie

Info Salute


Automedicazione

Pronto soccorso:
Consigli utili


Farmaci:
Istruzioni per l'uso


Glossario

Diagnosi e cura


Analisi di laboratorio

Consultori

Irccs: pubblici e privati

Ospedali

SSN

Centri trapianto organi


 
Foglietto illustrativo Scheda tecnica veterinari
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z
KILLITAM 10CPR 200MG

  Foglietto illustrativo di KILLITAM 10CPR 200MG


DENOMINAZIONE:
KILLITAM



CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:
L'Acepromazina, derivato fenotiazinico, viene impiegata come agente tranquillante-sedativo, preanestetico ed antiemetico-antichinetosico. Agisce tramite il blocco della dopamina, catecolamina neurotrasmettitrice a livello encefalico, con effetto depressivo del sistema nervoso centrale che determina nell'animale uno stato di tranquillita' associatoa rilassamento muscolare e riduzione dell'attivita' spontanea; possiede inoltre attivita' vagolitica ed attivita' antiemetica, utile per controllare il vomito associato al "mal di trasporto".



PRINCIPI ATTIVI:
Gocce: 1 ml contiene: Acepromazina maleato pari ad Acepromazina 15 mgUna compressa da 200 mg contiene: Acepromazina maleato pari ad Acepromazina 10 mg.



ECCIPIENTI:
Gocce: Eccipienti q.b. a 1 ml.Compresse: Eccipienti q.b. a 200 mg.



INDICAZIONI:
Killitam va impiegato tutte le volte che si ritiene utile ottenere uneffetto tranquillante/sedativo: in occasione di esposizioni, toelettature, contenzione, cattura, ecc.; per prevenire la comparsa del vomitoassociato al "mal d'auto" e tranquillizzare gli animali durante il trasporto; in soggetti eccitati (es. durante la stagione riproduttiva) eaggressivi; in animali insofferenti a manipolazioni cliniche che possono risultare mal tollerate, esami diagnostici, radiologici, asportazione corpi estranei, ecc.; per la sedazione di base nel caso di interventi chirurgici minori o di anestesia loco-regionale; nella pre-anestesia; nella perversione dell'istinto materno, cannibalismo, ecc.; in dermopatie accompagnate da forte prurito (neurodermatiti); nell'anoressianervosa suddividendo il dosaggio indicato in due somministrazioni giornaliere.



CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:
I derivati fenotiazinici sono controindicati per controllare i tremoriconseguenti ad avvelenamento con esteri fosforici.



SICUREZZA NELLE SPECIE DI RIFERIMENTO:
Effetti indesideratiL'Acepromazina puo' indurre ipotensione, ipotermia, collasso cardio-respiratorio, midriasi, xerostomia (secchezza delle fauci), vomito e alterazioni dei valori ematici e, seppur raramente puo' dar luogo a stimolazioni del SNC con comparsa di fenomeni paradosso quali disorientamento, eccitazione, vocalizzazione, aggressivita' e convulsioni.AntagonistiPur non avendo antagonisti specifici, gli effetti collaterali dell'Acepromazina, in modo particolare a carico dell'apparato cardio-respiratorio (es. ipotensione, collasso cardo-respiratorio, ecc.) possono essere antagonizzanti da analettici cardio-respiratori contenenti doxapram(5,5-11 mg/Kg e.v.), fenilefrina, noradrenalina.E' da evitare l'uso della adrenalina.



POSOLOGIA:
Posologia e modalita' d'usoLa dose da impiegare va scelta in base all'intensita' dell'effetto tranquillante/sedativo desiderato; come regola generale si ricorda che ildosaggio richiesto in mg/Kg p.v. diminuisce con l'aumentare del pesoe dell'eta' animale.Pertanto in animali di grossa taglia e in soggetti anziani si consiglia di attenersi alle dosi piu' basse tra quelle indicate.Trattandosi di farmaco attivo sul S.N.C. possono verificarsi differenze individuali di risposta farmacologia. Si consiglia di seguire lo schema sottoriportato iniziando con la somministrazione della dose inferiore o intermedia, aumentandola eventualmente dopo averne valutato l'effetto farmacologico.Posologia del Killitam per via oraleCane dosaggio Gatto dosaggioAcepromazina 0,5-3 mg/Kg 1,5-4,5 mg/KgKillitam gocce 0,03-0,2 ml/Kg 0,1-0,3 ml/Kg(circa 1-9 gtt/Kg) (circa 5-14 gtt/Kg)Killitam compresse 1/2-3 cpr/10 Kg 1/2-1 1/2 cpr/3,5 KgIndicativamente 1 ml e' pari a circa 45 gtt= 15 mg di Acepromazina.La somministrazione puo' essere effettuata in bocconi di cibo particolarmente graditi dal soggetto.L'effetto tranquillante-sedativo dell'Acepromazina compare in media circa 40-60 minuti dopo somministrazione orale nel cane e in circa 20-40minuti nel gatto, potendosi manifestare pero' in quest'ultimo anche pochi minuti post-somministrazione.L'effetto farmacologico si manifesta con: corrugamento della cute della regione frontale, ptosi palpebrale, protrusione della membrana nittitante, atassia cui segue decubito laterale e frequentemente lo stato di sonno.L'azione sedativa perdura mediamente per 4-5 ore.La dose puo' essere ripetuta in base al grado e durata di sedazione che si vuole ottenere.Normalmente, per mantenere sedato il soggetto e' necessario ripetere la dose ogni 6-8 ore nel cane e ogni 8-12 ore nel gatto.



CONSERVAZIONE:
Precauzioni speciali per la conservazioneNessuna.



AVVERTENZE:
Per l'effetto ipotensivo che puo' indurre, L'Acepromazina dovrebbe essere somministrata a dosi ridotte e con particolare cautela in soggettiin stato di stress, debilitazione, ipovolemia, shock, in caso di patologie cardiache e in animali anziani.L'effetto farmacologico dell'Acepromazina dipende dalla dose somministrata, dal temperamento dell'animale, dalle condizioni fisiche, dalla razza, dal peso e dall'eta'.Come regola generale, i cani di taglia grande e gigante (es. Pastore Tedesco, Terranova, Levriero) sono piu' sensibili all'azione dell'Acepromazina, mentre i cani di taglia piccola (es. Terrier) lo sono meno anche in seguito a dosi elevate di farmaco.In razze brachicefale (Pechinese, Boxer, ecc.), con elevato tono vagale, sono segnalati casi di collasso cardio-respiratorio che possono essere controllati impiegando l'Acepromazina a dosi ridotte ed in associazione con l'atropina.L'Acepromazina puo' causare alterazioni dei valori ematici con leucopenia, trombocitopenia, eritropenia e conseguente diminuzione del valoredi ematocrito a causa del temporaneo sequestro splenico delle celluledel sangue.Questi effetti sono da tenere presente per interpretare correttamentei risultati degli esami ematologici dei pazienti tranquillizzati con l'Acepromazina.Le reazioni idiosincrasiche di aggressivita' sono rarissime. Tuttavia,soprattutto quando, in un soggetto si somministra l'Acepromazina perla prima volta, si consiglia di non lasciare l'animale trattato incustodito insieme ad altri animali o bambini.Si consiglia di lasciare l'acqua a disposizione o di abbeverare spessogli animali durante il trasporto.Impiego in gravidanzaL'Acepromazina non sembra presentare effetti particolari sui feti a parte quello di indurre una leggera depressione respiratoria in animalinati da madri trattate con il farmaco.Mancando ulteriori dati relativi all'innocuita' dell'Acepromazina in gravidanza e durante l'allattamento, si consiglia di impiegarla soltanto in casi di effettiva necessita' e sotto il controllo del Medico Veterinario.Non impiegare l'adrenalina per antagonizzare eventuale effetto ipotensivo indotto dall'Acepromazina potenzia l'effetto degli anestetici generali, gassosi o liquidi, (es. barbiturici, xilazina, ketamina ecc.) edi quelli locali (procaina).Nel caso di effetti paradosso come aggressivita' , eccitazioni e convulsioni, si puo' ricorrere all'impiego di agenti tranquillanti o anestetici quali diazepam, pentothal, ketamin, ecc.



SPECIE DI DESTINAZIONE:
CaniGatti

SCHEDA TECNICA di KILLITAM 10CPR 200MG
Note Cuf    Ticket regionali    Principi attivi
Torna alla Home


I siti Web del network Pagine sanitarie on line


paginesanitarie.com
paginesanitarietv.com/net
informatorefarmaceutico.it/com/net
medcamp.it
parafarmaci.it
caseriposo.com

paginesanitarieonline.it
prontuariofarmaceutico.it
informazionefarmaceutica.it
esan.it
rimediomeopatici.it
clinichecasedicura.it

paginegiallesalute.it
prontuariofarmaci.it
medicitaliani.net
prodottisanitari.it
farmacidabanco.it


 

 

 


 

 

 

 

 

 


Euromedia srl
Compagnia Internazionale di Servizi P. Iva 06636680636
č l'editore di tutti i Siti del Network Pagine sanitarie on line
Sono marchi registrati: Paginesanitarieonline Reg. N.0000957916
Paginesanitarie.com Reg. N.0000957915
Esan Reg. N.0000957914
E' vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.paginesanitarie.com/logo-shinystat.gif http://www.paginesanitarie.com/audiweb-logo.jpg

© Network Pagine sanitarie on line - Copyright Euromedia srl - privacy
All rights reserved